Home Approfondimenti Culturali EUROPA DOVE SEI?

EUROPA DOVE SEI?

di snanis

Parlare di Europa è sempre bello ed affascinate, la leggenda racconta di un’ Europa come una bella donna, sorgere nel mare Mediterraneo. Definita culla della cultura Occidentale, una roccaforte della tradizione.

Sono passati moltissimi anni ed improvvisamente sembra essersi tutto fermato. L’ Europa ha visto due guerre mondiali, come una mamma che vede litigare i propri figli e cerca con autorevolezza di ricomporre una famiglia.

Inizialmente rimettere pace ed armonia ci vuole del tempo ed i figlioli, in qualità di Stati si guardano con diffidenza. Arrivano i padri fondatori dell’ Europa, in qualità di Alcide De Gasperi, Konrad Adenauer, Jean Monnet, figure di spicco che a loro volta invocano ai loro figli, che le guerre non servono e soprattutto occorre uno spirito di fratellanza ed amore e che tra fratelli ci si deve aiutare e non litigare.

L’ Europa vive una fase di stallo, come se la famiglia si è assopita e come tutte le famiglie, osserva gli indirizzi della politica che influenza soprattutto le scelte economiche. La famiglia si allarga sempre di più, cerca un mercato comune, una moneta comune, nello stesso tempo i figli diventano adulti e non seguono le orme dei loro padri fondatori.

Iniziano i primi campannelli allarmastici di figure come Oriana Fallaci, la quale fortemente preoccupata, grida all’ Occidente che la cultura Occidentale si sta smarrendo e che il fondamentalismo islamico, inizia a minacciare l’Europa.

Papa Benedetto XVI, conferma che la cultura Occidentale si sta smarrendo ed il nichilismo e relativismo, iniziano a diffondere in Europa lo sgretolamento della famiglia, così come la cultura delle droghe ed aborto, come se fosse tutto normale.

Nasce la Troika, come un “Grande Fratello” composta dal Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea ed Unione Europea, dove iniziano a controllare la vita di tutti i fratelli che a loro volta, senza più litigiosità nella grande famiglia, non dialogano tra di loro, senza confronto ed ognuno rimane nella propria abitazione, avendo ceduto la loro sovranità. Ogni tanto qualche fratello fa la voce grossa, senza ottenere nulla, giusto per apparire.

Arriviamo all’anno 2020, la grande famiglia dell’ Europa improvvisamente insieme al globo, viene svegliata da un forte scossone che si chiama “Coronavirus”, un virus batteriologico dove purtroppo ha diffuso una pandemia che sta coinvolgendo e resettando un intero sistema economico finanziario.

Per molti anni, la famiglia Europa non si è vista, ogni tanto una breve telefonata. I padri fondatori avevano avvisato i loro figli di mantenere buoni rapporti, purtroppo i figli a volte non si rendono conto dell’importanza dei consigli dei genitori.

Sicuramente è giunto il tempo di diventare adulti e di capire cosa bisogna fare di questa famiglia. Trovare una vera unità o dividersi definitivamente? Il Coronavirus resetterà anche il sistema politico e sicuramente nuove aggregazioni dovranno nascere e dovranno sapere innovare una Politica Europea Comune, identitaria e di difesa della cultura Occidentale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: