Home Approfondimenti Culturali ASTORRE – TRAVAGLINI: C’ ERAVAMO TANTO AMATI

ASTORRE – TRAVAGLINI: C’ ERAVAMO TANTO AMATI

di snanis


ALESSIO DUCCI PRONTO A PRENDERE IL PD IN MANO.

La politica è come una storia sentimentale dove inizialmente c’ è amore, poi inizia la fase della freddezza e poi si arriva alla rottura definitiva.

Quanto accaduto in queste ore nella città di Frascati, con il passaggio del Consigliere Comunale Gianluca Travaglini in Maggioranza, si è arrivati alla rottura definitiva tra lo stesso Travaglini ed il Senatore Bruno Astorre.

Travaglini, era un punto di riferimento per il Senatore Bruno Astorre nel Quartiere di Cocciano, lo stesso Astorre si recava nel Quartiere di Cocciano con il Consigliere Comunale ed esibiva il suo sorriso ai cittadini, in quanto aveva un punto di riferimento nel Quartiere.


Lo stesso Travaglini, dimostrava autorevolezza politica in quanto al suo fianco aveva un Senatore.

Nessuno sa cosa sia accaduto tra i due ed i motivi per i quali si sia arrivati alla rottura.

Sicuramente il Senatore Bruno Astorre, in questo percorso ha perso prima il Consigliere Comunale Giuseppe Privitera e poi GianlucaTravaglini.

Lo stesso Astorre, dovrà riflettere che il mondo è cambiato e soprattutto la politica e che il Partito Democratico, non è più quel partito nella città di Frascati che attraeva. Ad oggi è un Partito completamente spento con logiche partitiche primordiali.

Chi è pronto a prendere la situazione in mano è Alessio Ducci, il quale punterebbe ad un partito snello, senza più logiche di Direttivi e lunghe riunioni che ad oggi hanno portato la coalizione che sosteneva Raffaele Pagnozzi a perdere pezzi.

Sicuramente qualcosa non ha funzionato e lo stesso Senatore Bruno Astorre, probabilmente tornerà ad occuparsi del Senato, lasciando ad Alessio Ducci il rilancio del partito.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: