Home Approfondimenti Culturali Comunicato: Frascati che verrà

Comunicato: Frascati che verrà

di snanis

Frascati che verrà invita la cittadinanza a Colle Pizzuto giovedì primo luglio per la presentazione della candidata a sindaco Francesca Sbardella

Ai nastri di partenza c’è anche la lista “Frascati che verrà” che raccoglie le candidature di quanti in questi anni hanno avuto modo di affiancare Francesca nella vita politica, amministrativa e civile. “Frascati che verrà” invita tutta la cittadinanza alla prima presentazione ufficiale di Francesca Sbardella, presso il parco di Colle Pizzuto il prossimo giovedì primo luglio alle 18:30.


La lista
è frutto di un lavoro che parte da lontano e guarda ai prossimi decenni, nella convinzione che per fare le cose fatte bene c’è bisogno di tempo, idee e soprattutto persone.

Intendiamo valorizzare le bellezze della nostra città, senza sconforti e inutili lamentele, poggiando i piedi sul terreno delle tradizioni cittadine e con lo sguardo rivolto al futuro. Siamo coscienti delle difficoltà del momento, ma ancora più memori che l’improbus labor di virgiliana memoria, l’impegno serio e costante, può consentire di superare ogni difficoltà.

Aspettiamo tutti i cittadini di Frascati a Colle Pizzuto il prossimo primo luglio, sarà un momento di conoscenza e confronto in uno dei quartieri di Frascati che ha vissuto, in questi ultimi anni, dei grandi cambiamenti e necessita, come tutta la città di Frascati, di sviluppare progettualità che vengano dal tessuto sociale e che rispondano alle esigenze dei residenti. Perché il vero problema del presente non è la mancanza dei mezzi (innegabile vista la situazione finanziaria del Comune) ma la povertà dei fini, l’incapacità di dare intenzionalità alla propria azione, di passare dai progetti (spesso fantasmagorici, ma calati dall’alto) alla progettualità, quindi all’intenzionalità, per attivare quello ‘slancio vitale’ (così come intuito da Henri Bergson), quella forza essenziale, che accompagna e caratterizza la vita di ogni essere umano quando si sente partecipe del proprio destino e in relazione con la comunità in cui vive. Il recupero di quell’ humanitas senza la quale non ci può essere comunità civile è l’obiettivo primario e fondamentale della nostra lista.

I Coordinatori:

Piero Iacono

Claudio Cerroni

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: