Home Approfondimenti Culturali CONSIGLIO COMUNALE IN FRANTUMI. MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE SI SPACCANO

CONSIGLIO COMUNALE IN FRANTUMI. MAGGIORANZA ED OPPOSIZIONE SI SPACCANO

di snanis

Il Consiglio Comunale di Mercoledì 24 Giugno, ha palesato una grande divisione della politica frascatana.

Oggetto del dibattito, tematiche urbanistiche della zona di Grotte Portella.

Il dibattito in Aula Consiliare, ha evidenziato distinguo tra il Consigliere Comunale Franco D’ Uffizi ed il Sindaco.

La stessa Opposizione ha avuto problemi di unità.

Quanto emerso dal Consiglio Comunale, deve fare riflettere di come la politica nella città di Frascati sia fortemente divisa.

I Consiglieri Comunali Damiano Cimmino, Roberto Gherardi de Candei, dalla Maggioranza sono passati in Opposizione.

Il Consigliere Comunale Giuseppe Privitera, dall’ Opposizione è passato in Maggioranza.

I Consiglieri Comunali Franco D’ Uffizi e Paola Gizzi, dalla Maggioranza al gruppo misto.

Gianluca Travaglini, all’ ultimo Consiglio Comunale ha garantito il numero legale e potrebbe dividersi con il suo collega Raffaele Pagnozzi, entrambi dello stesso gruppo Consiliare.

Le difficoltà che si hanno nella politica di oggi e soprattutto dove lo scenario Nazionale è lo specchio di quello attuale, basta osservare cosa accade alla Camera dei Deputati e Senato della Repubblica, si evince una mancanza culturale nel rispetto delle Istituzioni.

Le Istituzioni, rappresentano lo Stato ed automaticamente la comunità, il senso dell’ appartenenza e dell’ agorà, la ” piazza ” dove nel classicismo la popolazione si riuniva per parlare delle problematiche di una comunità.

Nella città di Frascati, sta mancando il confronto della politica, il dibattito costruttivo sui contenuti ed il grande errore del Sindaco Roberto Mastrosanti, è stato quello di fare accordi politici con ogni figura politica, provenienti da estrazioni culturali diverse.

Purtroppo per la città di Frascati, ogni giorno che passa è un giorno di incertezza e nebulosita ‘ nonostante la stagione estiva.

Entro il 27 Luglio, capiremo se si tornerà a votare il 20 Settembre. Se sarà così, sarà una campagna elettorale durissima per tutta la città di Frascati, trovandosi a presentare le Liste elettorali nel mese di Agosto.

Una città che sicuramente non merita questo trattamento e dove purtroppo si è svilito il ruolo Istituzionale.

Gli stessi social hanno contribuito ad aumentare il disagio nei confronti della politica, dove ognuno urla, leoni da tastiera, senza un giorno di politica attiva nella vita di una comunità.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: