Home Approfondimenti Culturali Diritto di Replica – Mario Gori

Diritto di Replica – Mario Gori

di snanis

Gentile Editore, invocando  il mio diritto di replica previsto per legge, mi corre l’obbligo di dover intervenire per precisare  la mia posizione in merito a quanto riportato, in un articolo della sua testata in relazione all’attività amministrativa del Comune di Frascati, e pertanto le chiedo di pubblicare la mia seguente nota.

Il sottoscritto è stato consigliere comunale fino a giugno 2014 ed in maggioranza dal dicembre 2012, votando quindi favorevolmente soltanto pochi bilanci riferiti a questo anno e mezzo, bilanci che hanno sempre ricevuto pareri favorevoli dal dirigente  finanziario e dai Revisori dei Conti che si sono succeduti.

Orbene è noto a tutti che il deficit strutturale del bilancio del Comune  di Frascati trae origine dalla trasformazione della Sts Srl in Asp Sts data 2015, per  poi conclamarsi nei successivi anni- dal 2015 in poi  – sia a causa del notevole disavanzo e degli  ingenti debiti accumulati dall’Asp Sts fino al 2017 e sia con l’emersione di debiti fuori bilancio per oltre tre milioni.

A riprova di ciò basta ricordare che il primo parere NON FAVOREVOLE espresso dal Collegio dei Revisori dei Conti ad un Bilancio del Comune di Frascati risale al 2016 e più precisamente al Bilancio Previsionale 2016.

E’ quindi fuori dubbio che fino all’anno 2014 i Bilanci del comune fossero tecnicamente in regola, come a tal proposito ben riassume la seguente nota diramata dalla  lista Viva Frascati  in data luglio 2016: << il sindaco/assessore al bilancio non sa che, prima del suo arrivo, il Comune di Frascati non aveva né i parametri negativi degli Enti strutturalmente deficitari (art. 242 TUEL), né i presupposti per essere ammesso ad una procedura di riequilibrio finanziario pluriennale (art. 243-bis TUEL) né, tantomeno, le condizioni per dichiarare un eventuale dissesto (art. 244 e seguenti del TUEL).

Il Sindaco/assessore al bilancio non sa che nel 2012 Frascati ha aderito alla sperimentazione contabile anche perché non aveva problemi particolari, a parte quelli condivisi con tutti gli altri Comuni a causa dei continui tagli e delle norme in continuo cambiamento.

Il Sindaco/assessore al bilancio dovrebbe sapere che tutti i principali provvedimenti contabili, dopo le verifiche dei controlli interni, vengono trasmessi agli organi di controllo, in particolare la Corte dei Conti e il Ministero dell’Interno che, per Frascati, salvo occasionali rilievi e suggerimenti prontamente recepiti, non hanno mai state riscontrato criticità tali da richiedere provvedimenti nei confronti dell’Ente….

E per fare chiarezza, sperando di avere risposte puntuali, chiediamo al Sindaco/assessore al bilancio, che negli ultimi due anni ha “governato” i conti del Comune:

–  come è stato possibile passare dall’avanzo d’amministrazione del consuntivo 2013 (+ € 624.000) al disavanzo del consuntivo 2015 (- € 2.848.000)?

– come mai nel 2015 sono stati utilizzati 1.373.000 euro “avanzati” l’anno precedente, mentre in realtà nel 2014 non era avanzato nulla, anzi il bilancio aveva chiuso in profondo rosso?     

– perché il bilancio della STS è passato dal risultato positivo del bilancio 2013 (+ € 18.000) a quello fortemente negativo (–  € 3.756.000) del 2015?

– perché il costo del personale della STS è aumentato da € 2.474.000 del 2013 a € 3.451.000 nel 2015? Questo aumento è compatibile con il piano finanziario dell’azienda approvato dal Consiglio Comunale il 2 agosto 2014?

– serviva veramente spendere 1 milione in più l’anno per gli stipendi dell’STS? Con quali criteri sono state fatte le nuove assunzioni? Per quali servizi?

– perché nel 2015 sono stati eliminati impegni verso l’STS per circa 1.200.000 euro? Per aggravare i conti della Società o per ridurre il buco nel bilancio del Comune?

–  come è riuscito, in soli due anni, a fare così tanti danni al bilancio del Comune?….>> –

https://www.ilmamilio.it/m/it/attualita/attualita-notizie/36320-bilancio,-viva-frascati-caro-sindaco-assessore,-basta-dare-i-numeri.html – 

Questa mia serve pertanto anche per ricordare la data di inizio dei problemi di bilancio del Comune di Frascati : anno 2015 con amministrazione PD !!!

Grazie per la disponibilità.

Mario Gori

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: