Home Approfondimenti Culturali Intervista Michela Gentilini, Tusculum Viaggi di Frascati

Intervista Michela Gentilini, Tusculum Viaggi di Frascati

di snanis

La Redazione di Argomenti, ha intervistato Michela Gentilini, settore turistico, Agenzia di Viaggi Tusculum di Frascati, per analizzare la crisi economica causata dal virus denominato “Coronavirus”.

Purtroppo il sistema economico in Italia si è fermato e soprattutto il settore turistico è stato quello più colpito. Un suo pensiero?

È una situazione senza precedenti nella Società moderna. Il meccanismo economico si è inceppato totalmente. Ci sono attività che, finita l’emergenza, potranno riprendere a ritmo normale; altre attività, come quelle legate al Turismo, avranno  purtroppo bisogno di più tempo.

Il Vostro settore, come riuscirà a reagire da tale crisi?

Intanto, pur essendo chiusi al pubblico, stiamo affrontando l’emergenza relativa al rimpatrio dei nostri clienti bloccati all’estero a causa della cancellazione dei collegamenti aerei, e posso dire con soddisfazione che abbiamo riportato a casa tutti, ora continuiamo ad offrire assistenza telefonica, via mail o whatsapp a tutti coloro che hanno prenotazioni di servizi e necessitano chiarimenti e rassicurazioni, sono certa che il pubblico potrà capire meglio la differenza tra una prenotazione “on-line” e la consulenza/assistenza di un professionista. Dal punto di vista economico potremo uscire da questa crisi solo se, anche a livello Comunità Europea, verranno attivate delle procedure di sostegno concreto all’economia reale; e non mi riferisco solo al settore del Turismo.

I viaggi sono la piacevolezza del conoscere nuove mete e nuove culture, dove nascono interazioni culturali diverse, dopo questa crisi quali luoghi consiglia per viaggiare?

Quando consigliamo una destinazione lo facciamo anche sulla base dei desideri/esigenze del cliente; attualmente però bisogna seguire l’evolversi della situazione. Siamo costantemente aggiornati dai nostri fornitori e operiamo per la massima sicurezza e soddisfazione del cliente. L’Italia sarà sicuramente una meta da spingere, ma mi auguro che presto si possa proporre ogni meta con tranquillità.

In questo contesto di “forzatura” dentro le proprie abitazioni, quanto manca la libertà?

La Libertà di potersi muovere manca a tutti. Tantissimo. Ci stiamo accorgendo di quanto siano preziose le cose più semplici….una passeggiata, un caffè al Bar, una corsetta nel Parco, una Pizza con gli amici. MA ADESSO DOBBIAMO STARE A CASA. PUNTO!

Obiettivi per il futuro?

Tornare a condurre una vita normale e riprendere a viaggiare.

viaggi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: