Home Approfondimenti Culturali LA CORSA MI HA AIUTATO A SCONFIGGERE LA DEPRESSIONE

LA CORSA MI HA AIUTATO A SCONFIGGERE LA DEPRESSIONE

di snanis

Si è svolta presso le Scuderie Aldobrandini di Frascati, la presentazione del libro “Corri”, un romanzo scritto da Roberto Di Sante. Un evento organizzato dall’Assessore alla Cultura Emanuela Bruni ed Alessia De Carli, Assessore alle Politiche Sociali. Ruolo di moderatore di Giampiero Cacciato.  Molti gli interventi anche da parte di Sergio Molinari detto la “Nicchia”, del Presidente dell’ Atletica Tusculum Diego Ferri e di molti altri sportivi.


Nel romanzo, lo scrittore Roberto Di Sante evidenzia la sua storia, dove parla del dramma della depressione e di come giunto ad un baratro della sua vita, attraverso la corsa e la splendida cornice di Villa Torlonia, dove vedeva un gruppo di podisti “correre” è riuscito a mettere un paio di scarpe da ginnastica e grazie alla corsa trovare il riscatto nella vita e personale.  Un romanzo dove si evince il pathos, ethos e logos, dove la gioia di vivere diviene protagonista e si riescono a scacciare i cattivi pensieri.

Ad oggi Roberto Di Sante vanta molte maratone ed è un vero e proprio Runner.

Molti gli interventi da parte dei presenti, nella sala gremita di persone. Interventi riguardanti l’importanza dello sport e soprattutto della “Principessa del sorriso”, la piccola Sara Vargetto, la quale durante le gare podistiche viene accompagnata dal suo papà Paolo, il quale spinge sua figlia sulla sedia a rotelle nelle gare ed insieme vengono applauditi da tutti i podisti. Una disciplina sempre più diffusa e dove si evidenzia di come lo sport unisce.

La Redazione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: