Home Approfondimenti Culturali Pagella Scolastica – Franco Minchella

Pagella Scolastica – Franco Minchella

di snanis

Le vacanze estive sono finite e al suono della campanella i ragazzi sono tornati sui banchi di scuola sempre con una certa ansia, inoltre coloro che non hanno raccolto l’invito dei genitori, a svolgere i compiti scolastici assegnati dagli insegnanti, dovranno da subito affrontare le difficoltà rimandate.

Tuttavia anche se il rientro a scuola comporta sempre numerosi sacrifici come il doversi abituare nuovamente alla sveglia della mattina, alle ore di lezione e alla fatica dello studio, c’è di solito quel risvolto piacevole nella voglia di rivedere dopo mesi i compagni di classe, conoscerne di nuovi e ritrovare i propri docenti.

Quasi sicuramente l’anno prossimo l’Educazione Civica verrà reinserita come materia scolastica nel piano didattico (in via sperimentale) e personalmente a me fa piacere in quanto ritengo questo ritorno un’importante rinnovamento culturale! Così, parlando di scuola e di insegnamento della “buona cittadinanza”, ho pensato di accantonare momentaneamente la solita “cartolina antica” e mostrarvi un documento che molto probabilmente tra breve andrà in soffitta ovvero la pagella scolastica. Il solo nominarla può far venire la pelle d’oca e il suo contenuto può portare regali e giorni spensierati oppure punizioni e impegno sui libri eppure, sfogliare questo leggero cartoncino color verde chiaro, mi ha fatto tornare bambino, facendo rivivere in me l’emozione di quando veniva consegnata la pagella. Meraviglioso! Pensate che, addirittura in passato, in base a una legge promulgata nel 1928 dal re Vittorio Emanuele III,  per ritirare questo documento scolastico occorreva anche pagare una tassa, sia in caso di promozione che di bocciatura.


La presente scheda di valutazione è dell’anno scolastico
1925-1926 e sul frontespizio, in alto, mostra lo stemma del Regno d’Italia con la croce sabauda, in basso il nome dell’alunna Pavan Maria, nata nel comune di Orsago, iscritta alla quarta classe della Scuola Elementare del comune di Orsago e di seguito il nome dei genitori. Nelle pagine interne, in aggiunta alle materie classiche , Lettura degli esercizi scritti di lingua, Religione, Aritmetica, Geografia e Storia, il documento prevedeva l’insegnamento di Canto, Disegno e bella scrittura, Lettura espressiva e recitazione,Lavori, Scienze fisiche e naturali e nozioni organiche di igiene oltre le note speciali riguardanti la Condotta, la Ginnastica e giuochi e la Pulizia personale. Ancora a seguire la valutazione dello studente e la firma dei genitori, per presa visione.

La pagina più interessante e stimolante, ad ogni modo, è la quarta, che invito a leggere attentamente, con i “consigli per gli scolari e il comportamento da tenere in iscuola, nella strada e in casa e i “doveri dei genitori ” nei confronti dei ragazzi.

Le pagelle, come sappiamo, raccontano l’andamento periodico dell’alunno oltre l’esito finale e la nostra Maria è stata dichiarata idonea per la promozione alla quinta classe con buoni voti, quindi … brava Maria!!!

La descrizione del documento di valutazione è finita e io spero che l’articolo vi abbia incuriosito, appassionato e coinvolto, originando momenti di discussione e aiutando a far riflettere su quello che ognuno di noi può fare nel suo piccolo.

In fondo le storie bisogna saperle raccontare ma anche ascoltare, ricevere, accogliere.

                                                                                                                               Franco Minchella

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: