Home Approfondimenti Culturali SFIDUCIATO MASTROSANTI SONO MOLTE LE INCOGNITE SUL FUTURO SCENARIO POLITICO DI FRASCATI IN VISTA DELLE PROSSIME AMMINISTATIVE CHE SI TERRANNO IN AUTUNNO

SFIDUCIATO MASTROSANTI SONO MOLTE LE INCOGNITE SUL FUTURO SCENARIO POLITICO DI FRASCATI IN VISTA DELLE PROSSIME AMMINISTATIVE CHE SI TERRANNO IN AUTUNNO

di snanis

 


Superato lo shock per la caduta dell’amministrazione Mastrosanti Frascati si interroga sul futuro della politica cittadina, in un momento di grande turbolenza tra i vari schieramenti che dovranno affrontarsi alle prossime elezioni che si terranno con molta probabilità a settembre/ottobre. E’ questa sicuramente una fase molto critica per la città che sta vivendo una fortissima crisi politica, il cui sistema è stato completamente azzerato. Confusione, incertezza sono i sentimenti predominanti in questa fase preparatoria alla prossima campagna elettorale. Sono in molti a chiedersi come si uscirà fuori da questo impasse e soprattutto come si potrà dare stabilità ed un futuro a questa città, dopo ben due commissariamenti in cinque anni ed una politica che ha portato il Comune al predissesto con un indebitamento di 50 milioni di euro. All’interno dei partiti e delle liste civiche la situazione è in ebollizione: si discute su come organizzarsi tra le varie colazioni, liste, programmi e soprattutto candidati sindaco. Il PD ha ufficializzato la candidatura di Francesca Sbardella che potrebbe essere appoggiata da liste civiche che ruotano nell’area del centro sinistra. ”Incontreremo le varie forze politiche e civiche, iniziando da quelle con le quali abbiamo diviso un percorso di opposizione e proseguendo con tutti coloro che condividono con noi valori e idee in un quadro di sostenibilità ambientale e sociale”- fa sapere il segretario del Pd Riccardo Tomei. Il centro destra invece potrebbe presentarsi finalmente unito ma c’è il veto di Frascati Futura i cui esponenti sono stati estremamente chiari nell’affermare di non intendere appoggiare un candidato che abbia sostenuto l’amministrazione uscente (l’allusione ad una eventuale candidatura di Mario Gori sembrerebbe non a caso). Se così fosse la Lista civica capitanata da Mirko Fiasco potrebbe presentarsi con un suo candidato (Anna Delle Chiaie forse?) e allora assisteremmo a una bella gara tutta al femminile tra due aspiranti sindaco (Sbardella e Delle Chiae) di schieramenti opposti. “ Noi abbiamo sempre seguito una certa linea di coerenza per non perdere la credibilità. Occorre uscire da questa crisi con una politica azzerata e di buio totale e per questo occorrerà trovare un giusto equilibrio, mettersi seduti attorno a un tavolo per uscire da questa crisi”- commentano da Frascati Futura. E l’ex sindaco Roberto Mastrosanti? Dopo aver elaborato la grande delusione per il “tradimento” dei due consiglieri, che insieme agli otto della minoranza hanno firmato la sfiducia nei suoi confronti decretando la fine della sua amministrazione, sembrerebbe intenzionato a scendere nuovamente in campo (probabilmente sotto il simbolo di Italia Viva di cui fa parte) appoggiato da alcune liste civiche. Si vocifera anche di una grande rentrée politica: quella di Franco Posa, unico sindaco ad aver portato a termine due mandati, che però difficilmente tornerebbe in campo con una sua candidatura ma con un suo candidato (Roberto Gherardi de Candei?) . Da ultimo e non da sottovalutare la decisione che prenderanno i 5Stelle di Frascati “orfani” del senatore Emanuele Dessì che ha abbandonato il Movimento. Scenderanno in campo con una loro lista e un loro candidato? Nelle ultime amministrative i pentastellati che avevano Lucia Santoro come aspirante sindaco ottennero 1800 preferenze, un bel serbatoio di voti che potrebbero fare la differenza. Una cosa è comunque certa: chiunque andrà a Palazzo Marconi ad occupare la poltrona di primo cittadino dovrà lavorare dura h24. Insomma, in vista di una campagna elettore, che dovrà fare i conti con le restrizioni e le difficoltà legate alla pandemia, gli scenari politici sono tutti in evoluzione con giornate di lavoro e di confronto . Uscire fuori da questa crisi che ha coinvolto i vai schieramenti in questi ultimi anni non sarà facile, come non sarà facile abbattere un certo tipo di “clientelismo” che c’è stato in passato. Intanto a Palazzo Marconi si è insediato il Commissario. E’ la dottoressa Raffaela Moscarella che traghetterà Frascati fino alle prossime elezioni. 58 anni, originaria di Portici in provincia di Napoli, viceprefetto, ha maturato una lunga esperienza nella gestione commissariale a Pomezia, Nettuno, Ciampino, Fonte Nuova. Sarà dunque una ad amministrare Frascati per i prossimi mesi e anche questa rappresenta una piacevole novità.

Maristella Bettelli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: