Home frascati ASTORRE SCARICA MASTROSANTI E SI CANDIDA SEGRETARIO REGIONALE PER TORNARE A VINCERE

ASTORRE SCARICA MASTROSANTI E SI CANDIDA SEGRETARIO REGIONALE PER TORNARE A VINCERE

di snanis

Il Senatore della Repubblica Bruno Astorre, parla in tema di politica dallo scenario nazionale a quello locale.

Una disamina sullo scenario nazionale. Lega e M5S in ascesa, Partito Democratico in calo. La sua visione?

Vedo più la Lega in ascesa, il M5S lo vedo più stazionario a rincorrere le tematiche della Lega come sicurezza ed immigrazione con poco costrutto. Si sono insultati per 5 anni ed ora governano insieme, vedremo cosa sapranno realizzare. In questo momento ci preoccupa la manovra finanziaria per la situazione economica. Bisogna dire che nello scenario nazionale godano di ampio sostegno, non è ancora terminata la luna di miele, con la quale sono andati al Governo. Non stanno facendo manovre da lungo respiro ma da campagna elettorale come il reddito di cittadinanza, al Decreto immigrazione, stanno facendo soltanto manovre di tipo elettoralistico. Riguardo il PD, ricordo l’anno 1995 quando le
elezioni vennero vinte da Silvio Berlusconi, sembrava fossero eterni e dopo due anni vincemmo con l’Ulivo, iniziammo dalla Regione Lazio con la vittoria di Badaloni. Ritengo che il PD abbia tutte le carte in regola se si rimette in cammino, coadiuvando a se ampie forze di centro-sinistra. Ci sono difficoltà per la Sinistra a livello internazionale. Vedremo cosa accadrà il primo martedi di Novembre, negli Stati Uniti, quando si terranno le elezioni Midterm. Questa ondata di
destra e populista che non riguarda soltanto l’Italia ma la destra a livello Internazionale, è iniziata con la vittoria di Donald Trump, vedremo i risultati negli Stati Uniti, se ci saranno segnali di diversità.

Asse Regionale. Viene dato già come Coordinatore Regionale del PD nel Lazio.

Voglio ricordare un dato importante. Il 4 Marzo è stata una delle sconfitte più atroci a livello politico, ma nella Regione Lazio abbiamo vinto. Abbiamo vinto perchè il centro destra era spaccato? Quante volte
il centro destra ha vinto le elezioni perché il centro sinistra era spaccato? Siamo stati bravi ad andare uniti e siamo stati bravi a riconquistare la Regione Lazio, un’impresa storica per la seconda volta consecutiva dove non c’è mai riuscito nessuno. Non ci riuscì Badaloni, non ci riuscì Storace, c’è riuscito Nicola Zingaretti. Mi candiderò a Segretario Regionale per riportare il partito alla vittoria. Si voterà
Domenica 25 Novembre, saranno riaperti i gazebo e mi preme ricordarlo a tutti i cittadini del centro-sinistra del Lazio, saranno primarie aperte, si potrà votare versando 2 € le quali andranno per le spese
organizzative e sottoscrivendo un documento di appartenenza al centro-sinistra. Mi candido per portare nel Lazio una coalizione inclusiva ed una leadership carismatica. In questo momento siamo  all’opposizione non solo a Roma ma anche a Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti. Mi candido per tornare a vincere e governare.

Roberto Mastrosanti, Sindaco di Frascati presente a Piazza Grande con Nicola Zingaretti. Vuole entrare nel PD ma non dialoga con il PD di Frascati.

A Piazza Grande c’ è stata l’apertura della campagna elettorale di Zingaretti alla Segreteria del PD, è stato un vero e proprio evento politico. Sono stati 2 giorni molto belli. Sulla presenza di Mastrosanti voglio dire soltanto questo,  purtroppo il vizio culturale Italiano di saltare sul carro del vincitore non è mai tramontato. Questo a me non piace.   Ho fatto una considerazione personale quando ho visto Mastrosanti all’evento.  A differenza di tutti i Sindaci del Castelli anche quelli civici, come Rocca di Papa, Ariccia, quando c’era bisogno di schierarsi si sono schierati, mentre Mastrosanti non si è schierato con nessuno e soprattutto non lo ha fatto con Zingaretti. Questa è la mia personale considerazione. Per quanto riguarda Mastrosanti nel PD non risulta, non sono pervenute richieste.

Ha cambiato 5 partiti.

Credo che la prima volta volta si sia candidato nel 1999 con una lista che supportava il candidato di Forza Italia, Angelo Chiolle.

Se Mastrosanti decidesse di azzerare la Giunta ed aprire al PD in Giunta, cosa farete?

Per quanto riguarda Frascati, come sempre accaduto decideranno gli amici ed i compagni del PD di Frascati su cosa vorranno fare. Il PD di Frascati si è già espresso che è all’opposizione e lo stato della città, mai visto così in basso per incuria e decoro, se dovesse venire richiesta una collaborazione non penso che la risposta sia favorevole.

La Redazione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: