Home frascati MARIO GORI PRONTO AD INTERROMPERE IL RAPPORTO POLITICO CON L’ AMMINISTRAZIONE COMUNALE

MARIO GORI PRONTO AD INTERROMPERE IL RAPPORTO POLITICO CON L’ AMMINISTRAZIONE COMUNALE

di snanis


E’ conosciuto in città come un trasformista della politica, passare dal centro destra al centro sinistra non fa la differenza.
Nell’ anno 2012 , era seduto tra i banchi dell’ opposizione e poi andò a sostenere il centrosinistra a guida Partito Democratico con gli ex sindaci Stefano Di Tommaso e Franco Posa.
Dal 2014 ad oggi, è divenuto il delfino di Roberto Mastrosanti, coordinando le liste della maggioranza, partecipando alle riunioni della maggioranza, alterando gli equilibri della maggioranza stessa, in quanto molti esponenti della maggioranza non tollerano più la figura di Mario Gori e del fratello Claudio Gori che ricopre il ruolo di Vice Sindaco ed Assessore al bilancio.

Mario Gori, avendo capito che la barca del Sindaco Roberto Mastrosanti sta affondando, dimenticando che egli stesso ha contribuito al bilancio in rosso della città di Frascati, cerca un pretesto per aprire una crisi di maggioranza.

Come fare? Molto semplice, secondo la visione politica di Mario Gori. Pubblicare una foto con alcuni esponenti di centro destra, tra cui soggetti che hanno sostenuto il centro sinistra, facendo eleggere Roberto Mastrosanti e cercare un accordo politico con i Consiglieri Comunali Damiano Cimmino e Mirko Fiasco, i quali con estrema chiarezza hanno dichiarato che non sarà attuato nessun accordo politico con Mario Gori e con i soggetti che hanno partecipato alla famosa
” cena ” definita la cena degli ” inciucisti “.

La strategia di Mario Gori è estremamente chiara. Votare il piano di riequilibrio finanziario e poi rompere le righe e secondo i bene informati, puntare alla candidatura a Sindaco nel centro destra.

Lo stesso Mario Gori, resosi conto che il tavolo composto con la cena degli ” inciucisti ” è un tavolo che non lo porterebbe ad essere eletto neanche in un contesto condominiale, ha cercato una sponda con i Consiglieri comunali Damiano Cimmino e Mirko Fiasco, ricevendo un secco No grazie.

Cosa farà Mario Gori? Punterà lo stesso ad aprire la crisi di maggioranza tramite i Consiglieri Arianna Gori e Marco Lonzi?

La Redazione

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: