Home Project Menagement PROJECT MANAGEMENT E COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

PROJECT MANAGEMENT E COMPETENZE CHIAVE DI CITTADINANZA

di snanis

Con questo numero inizierà una rubrica in cui verrà affrontato il tema del Project Management come approccio di vita quotidiana.

C’è molta confusione nei non addetti ai lavori riguardo questa, che io chiamo, “filosofia di gestione”, perchè viene quasi sempre legata al mondo della progettazione di opere ingegneristiche od architettoniche (gli anglosassoni hanno la parola design per questo scopo), mentre un progetto (Project) deve essere visto come un qualcosa di più ampio, un qualcosa che comprenda anche la progettazione, ma come un elemento che si inserisce nel progetto.

La vita di ognuno di noi in parte è fatta di progetti, John Lennon in una sua canzone diceva: <<Life is what happens to you while you are busy making other plans>> (trad: La vita è ciò che accade mentre stai facendo altre cose). Un progetto non è altro che un impegno temporaneo intrapreso per creare un risultato specifico con caratteristiche di unicità. Se riflettiamo possiamo vedere numerosi esempi di progetto nella nostra vita: Percorso universitario, Il Matrimonio, lo sviluppo di una carriera professionale, ma non solo, iniziamo anche molto presto nella nostra vita, a confrontarci con i progetti, recite, organizzazioni di feste, progetti scolastici, sono tutte cose che ciascuno di noi ha dovuto affrontare; è opportuno apprendere gradualmente le competenze gestionali ed interpersonali necessarie per contribuire adeguatamente al loro successo.

In questo l’Europa, nonostante le sue contraddizioni, ha dato il suo contributo con la Direttiva 2006/962/CE relativa alle “competenze chiave per l’apprendimento permanente” per una rinnovata offerta formativa nei Paesi membri. Leggendo la direttiva possiamo evidenziare “…competenze chiave per l’apprendimento permanente di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, l’inclusione sociale e l’occupazione” (Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio “Relativa a competenze chiave per l’apprendimento permanente”, 2006).

In Italia tali competenze sono state richiamate nell’ambito del D.M. 139/2007 “Regolamento recante norme in materia di adempimento dell’obbligo di istruzione” che ha individuato le otto competenze chiave di cittadinanza che ogni cittadino dovrebbe possedere dopo aver assolto il dovere all’istruzione.

Le competenze si sviluppano lungo quattro assi culturali cardine: asse dei linguaggi, asse matematico, asse scientifico-tecnologico, asse storico-sociale.

In questo il Project Management da il suo contributo ed una sua conoscenza già in età scolastica permetterebbe un approccio alla gestione dei progetti con probabilità di successo ed equilibrio tra efficacia ed efficienza molto più elevato.

Nel prossimo numero cominceremo a vedere quali sono le competenze chiave di cittadinanza e come l’applicazione del Project Management ci viene in aiuto.

 

Ing. Emanuele Remediani

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: